Feed Rss Twitter Facebook
Sei nuovo? Registrati Gratis!

Calcio a 5 Futsal Calcetto in un Click!

, Italy   

Nazionali 2016/2017
Regionali 2016/2017






Calcio a 5 Emilia Romagna

2016/2017

Pretelli Rimini: Orgoglio biancorosso, il derby finisce 3 a 3

Calcio a 5 News E.Romagna

Sabato, 18 Febbraio 2012 @ 19:29:00
Gran gol per il Capitano Davide Timpani
Gran gol per il Capitano Davide Timpani

Pretelli Rimini-Futsal Cesena 3-3 (2-2 p.t.)

Pretelli Rimini: Lucci, Carta, Zavattini, E. Peroni, Galli, Fantini, Giannini, L. Peroni, Moroni, Castro, Timpani, Rosati. All: Levani.

Futsal Cesena: Arcangioloni, Sintuzzi, Pasolini, Deluigi, Vittozzi, Petrone, Franceschini, Bonandi, Magnani, Buda, Michelotti, Deliallisi. All. Castellani.
Reti: 2’ pt Franceschini, 4’ pt Buda, 21’ pt Zavattini (RN), 24’ pt Giannini (RN), 5’ st Timpani (RN), 10’ st Deluigi.

RIMINI – Finisce senza vincitori né vinti il derby romagnolo tra Rimini e Cesena. In un Flaminio con una degna cornice di pubblico, le due squadre hanno dato vita ad una bellissima gara, lottata e combattuta fino al fischio finale. Ne è uscito un pari che serve poco a entrambe, anche se Rimini, sotto 2 a 0, ha avuto il merito di non mollare mai, strappando un punto alla capolista che fa senza dubbio morale per il finale di stagione.

L’avvio è buono per i riminesi, che vanno subito al tiro in un paio di occasioni. Mai poi arriva un passaggio a vuoto choc per i biancorossi: uno-due micidiale tra il 2’ e il 4’ che farebbe cadere anche un toro dentro l’arena. Prima è Franceschini con un pregevole tacco sottomisura sugli sviluppi di una punizione a infilare una difesa a dir poco disattenta. Due giri di lancette dopo è invece Buda a trovare da fuori lo spiraglio giusto per battere Rosati fuori traiettoria (possibile spinta in area di un avversario). Ma Rimini non ci sta e comincia a prendere pian piano in mano il pallino del gioco. Diverse le occasioni create, ma Arcangioloni sbarra la strada a Carta sugli sviluppi di un corner e a Zavattini su conclusione dalla distanza.

Rimini però al minuto ventuno accorcia le distanze: rimessa laterale battuta velocemente da Castro che sorprende la difesa bianconera, per Zavattini da due passi è un gioco da ragazzi mettere dentro. Rimini sulle ali dell’entusiasmo ci crede, dietro difende con le unghie e con i denti e quando parte è sempre pericolosa. Al 24’ arriva il meritato pari con Giannini, abile sottomisura a ribadire in rete con uno scavetto sotto la traversa una corta respinta del portiere ospite su tiro dalla distanza di Fantini.

Ad inizio ripresa Rimini completa la fantastica rimonta con capitan Timpani, che con una precisa puntata di destro a incrociare da fuori area sigla il 3 a 2. I biancorossi giocano bene in uscita dalla pressione bianconera, ma con il passare dei minuti calano fisicamente e il Cesena ne approfitta. Al 10’ l’ex Deluigi trova l’angolo giusto da fuori tra una selva di gambe per il 3 a 3.

Tutto da rifare. Il finale è ad appannaggio ospite: Rimini, esausta, si difende con il cuore, i bianconeri sfiorano il vantaggio con due occasioni clamorose (palo) dell’altro ex Magnani che però grazia i suoi ex compagni. Quasi quasi ci scappa il colpaccio, con il destro al volo di Timpani in girata che si perde di un soffio sopra la traversa. Ma va bene così, un punto di orgoglio e sacrificio, avanti tutta Rimini.



Ufficio Stampa C5 Rimini





Commenta la notizia
0
Commenta