Feed Rss Twitter Facebook
Sei nuovo? Registrati Gratis!

Calcio a 5 Futsal Calcetto in un Click!

, Italy   

Nazionali 2017/2018
Regionali 2017/2018






Orgogliosi e coscienti: Futsal Bisceglie – Catania 2-3

Calcio a 5 Serie A2/B News

Sabato, 04 Marzo 2017 @ 18:53:00


CATANIA, 4 MARZO – La bellezza dello sport sta proprio nel fatto che nulla sia scritto o scontato a priori. Lo sport, il calcio e, in questo caso, il futsal seguono logiche che possono anche sfuggire al naturale ragionamento. Orgoglio e incoscienza, avevamo scritto: orgogliosi e perfettamente coscienti, invece, raccontiamo la vittoria del Catania in casa del Futsal Bisceglie. Un risultato che nessuno, ma proprio nessuno avrebbe potuto pronosticare alla vigilia ma che, certamente, tutti quelli che amano i colori rossazzurri avevano sperato per, poi, poter sperare ancora. Catania è ancora vivo. La matematica non condanna ancora i rossazzurri, anzi gli fornisce un’ulteriore speranza per il finale di campionato.
LA PARTITA. Chi si aspettava un monologo e una conseguente goleada dei padroni di casa, sarà rimasto subito deluso perché a passare, a sorpresa, e proprio Catania. Dopo 3 minuti di gioco funziona alla perfezione uno schema su calcio d’angolo: Mieli riceve e concretizza la rete del vantaggio etneo. La partita si mette sul binario migliore per gli ospiti: Bisceglie è costretta ad attaccare, Catania si difende e colpisce di rimessa. A metà tempo Dominguez ha una buona occasione per raddoppiare, ma il portiere del Bisceglie salva. I padroni di casa spingono, ma Catania si difende a denti stretti anche grazie agli interventi di Marcio Dalcin. Bisceglie si innervosisce e aumenta il numero di falli commessi: A 5 dalla fine del tempo i padroni di casa esauriscono il bonus e Moraes può calciare il tiro libero che vale il 2 a 0. Risultato, questo, che chiude il primo tempo.
Nella ripresa, pronti via, e il Catania trova il terzo gol: Rogerio ruba palla a Sanchez, si invola dalle parti di Lopopolo e lo infila con una precisa conclusione. Incredibile, ma vero. Sotto di tre reti i padroni di casa cambiano marcia e cominciano a giocare con maggiore intensità, sfruttando anche i primi segnali di stanchezza di Catania che, come è noto, non ha una panchina lunghissima.
A metà tempo segna Ferrucci, servito perfettamente da Sanchez. Poi Bisceglie schiera il portiere di movimento e trova la seconda rete con un autogol di Rogerio che, nel tentativo di intercettare un passaggio degli avversari, batte il suo portiere. 2 a 3 e ultimi 4 minuti che si prospettano di assoluta sofferenza per Catania. Bisogna stringere i denti e dare veramente tutto. Nel finale, dopo una conclusione di Ortiz deviata in angolo da Dalcin, è Marco Marletta a provarci per ben tre volte, senza, però, riuscire a trovare la porta. A 30 secondi dalla fine, poi, è ancora Marcio Dalcin a superarsi e a negare il pareggio a Sanchez. E’ l’ultima emozione di un match incredibile. Vince Catania, vince 3 a 2 in trasferta sul campo di una delle migliori squadre del campionato, in piena lotta playoff.
Catania conquista 3 punti, forse, insperati e non previsti nella tabella di marcia per la salvezza. Il terzultimo posto occupato da Real Dem, adesso, è distante 6 punti. Adesso bisognerà preparare al meglio il recupero di Barletta, per poi giocarsi tutto nella trasferta contro Sammichele.
LE DICHIARAZIONI. Antonio Marletta, presidente Catania Calcio a 5: “Come ho detto hai ragazzi: bisogna crederci sempre, perché la vita è questa. Ci davano per morti e, invece, siamo ancora vivi e ci giocheremo questa salvezza fino alla fine. La partita di oggi ci deve dare la carica per affrontare quello che diventerà un campionato nel campionato. Durante la sosta organizzeremo delle amichevoli importanti, per tenere alto il ritmo e non abbassare la guardia.
Marcelo Lombardi, centrale Catania Calcio a 5: “Abbiamo giocato da squadra. Questo è lo spirito giusto, tutti hanno giocato per il compagno. Possiamo dire che oggi ha vinto lo spogliatoio. Guai, però, a pensare che siamo diventati i più forti: ancora non abbiamo fatto niente. Dobbiamo pensare solo a noi stessi e alla prossima partita a Barletta. Abbiamo vinto solo la prima delle battaglie che ci aspettano. Ci crediamo, ma ripeto, dobbiamo pensare solo alla prossima partita”.
BISCEGLIE-CATANIA 2-3 (0-2 p.t.)
BISCEGLIE: Lopopolo, Pedone, Ortiz, Sanchez, De Cillis, Di Benedetto, Losito, Cristobal, Valente, Siviero, Ferrucci, Sinigaglia. All. Ventura

CATANIA: Dalcin, Rogerio, Milluzzo, Moraes, Lombardi, De Luca, Dominguez, Gigliotti, Tomasello, D'Anna, Marletta, Mieli. All. Grasso

MARCATORI: 3'21'' p.t. Mieli (C), 15'56'' t.l. Moraes (C), 1'35'' s.t. Rogerio (C), 9'24'' Ferrucci (B), aut. 16'29'' Rogerio (C)

AMMONITI: De Cillis (B), Mieli (C)

ARBITRI: Fabrizio Andolfo (Ercolano), Salvatore Minichini (Ercolano) CRONO: Luca Michele De Candia (Molfetta)





Commenta la notizia
0
Commenta