Feed Rss Twitter Facebook
Sei nuovo? Registrati Gratis!

Calcio a 5 Futsal Calcetto in un Click!

, Italy   

Nazionali 2017/2018
Regionali 2017/2018






ISERNIA - CUS MOLISE 9-4

Calcio a 5 Serie B/F News

Domenica, 12 Marzo 2017 @ 22:54:00



Isernia: Gallon, Bidinotti, Gigliofiorito, De Crescenzo, Nardolillo, Melfi, Caruso, Rafinha, Laurenza, Bico Pelentir, Chiodi, Iacovino. All.: Scarpitti.
Cus Molise: Passarelli, D’Elia, Campanella, Perez, Caddeo, Di Stefano, Ferrante, Cioccia, Lombardi, Pietrunti, Joao Alonso, D’Alauro. All.: Sanginario.
Arbitri: Cundò di Soverato e Mancuso di Vibo Valentia. Cronometrista: Falso di Formia.
Reti: Gigliofiorito (3), Bidinotti (2), Perez, Bico Pelentir (3), Passarelli, Joao Alonso, Caruso (aut), Gallon.
Note: ammoniti Rafinha, Chiodi; Caddeo, Lombardi.

Il Cus Molise calcio a 5 va ko nel derby con l’Isernia e i padroni di casa festeggiano con anticipo la meritata promozione in serie A2. Rispetto alla gara di andata però, oggi pomeriggio i ragazzi di Sanginario sono usciti dal campo a testa alta, dopo essere stati sempre in partita, calando negli ultimi minuti 10’ di gioco quando la maggiore qualità della capolista è venuta fuori e la formazione di casa ha allungato il passo in maniera decisa andando a tagliare un traguardo storico.
In un Palafraraccio che ribolle di entusiasmo e passione, il Cus entra in campo concentrato e determinato anche se è l’Isernia a creare i primi pericoli con Bidinotti che in due circostanze costringe al miracolo D’Alauro. La formazione di casa passa poi in vantaggio con Gigliofiorito che sfrutta un bellissimo colpo di tacco di Bico Pelentir e porta in vantaggio l’Isernia. La risposta del Cus è firmata Passarelli, la sua conclusione è disinnescata da Gallon. I biancocelesti quando accelerano fanno male e così arriva il raddoppio di capitan Bidinotti che concretizza nel migliore dei modi un suggerimento del solito Bico Pelentir. Incassato il colpo, il Cus Molise non molla un centimetro e riapre la contesa con un guizzo di Perez che approfitta di una presa non eccellente di Gallon per depositare la sfera in fondo al sacco. La seconda parte del primo tempo vede gli ospiti giocare un buon futsal: Lombardi e Di Stefano costruiscono una bella azione e Ferrante non riesce a trovare il bersaglio grosso. Il Cus chiude tutti gli spazi e al risposo l’Isernia è avanti di una lunghezza. La ripresa si apre con un miracolo di D’Alauro su Bidinotti che fa da preludio al tris locale di Bico Pelentir. Il quintetto di Scarpitti vuole allungare, ma Passarelli con un guizzo consente al Cus di rifarsi sotto. Melfi si vede respingere la conclusione dal palo ed è poi Pelentir con una bomba a infilare la sfera sotto al sette. Poco più tardi tocca a Gigliofiorito mettere lo scarpino su una concusione di Rafinha per la rete del 5-2. Il Cus sembra stordito ma Joao Alonso lo riavvicina alla capolista Al Palafraraccio le emozioni si susseguono e Gigliofiorito da posizione impossibile piazza la palla all’incrocio dei pali per il nuovo più tre dell’Isernia. Il Cus Molise ha però ancora energie da spendere e una conclusione di Campanella viene deviata alle spalle di Gallon da Caruso. I ragazzi di Sanginario provano ad accorciare ancora le distanze ma Bico Pelentir avvicina l’Isernia alla serie A2. A 2’35” dalla fine Sanginario opta per il portiere di movimento e con il gioco a cinque degli ospiti l’Isernia trova l’8-4 con Gallon che segna dalla sua porta. E’ poi Bidinotti a mettere l’ultimo timbro sul march. Per l’Isernia arriva la promozione in A2, il Cus esce a testa alta e può guardare con serenità al futuro. “Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra fortissima che ha facendo un campionato straordinario e ha meritato la promozione – sottolinea alla fine del match il tecnico del Cus Sanginario – sono contento che a salire in A2 sia stata una squadra molisana. Mi fa piacere soprattutto che a vincere sia stata la famiglia Ionata che ha fatto tanti sacrifici per arrivare a questo traguardo, ha profuso passione e dimostrato di avere grande competenza in materia di calcio a 5”.





Commenta la notizia
0
Commenta