Feed Rss Twitter Facebook
Sei nuovo? Registrati Gratis!

Calcio a 5 Futsal Calcetto in un Click!

, Italy   

Nazionali 2017/2018
Regionali 2017/2018






LA LUPARENSE SI AGGIUDICA IL QUADRANGOLARE DEDICATO ALLA MEMORIA DI GIUSEPPE FIORESE

Calcio a 5 Serie A News

Lunedì, 28 Agosto 2017 @ 23:17:00





La Luparense si aggiudica il sesto Memorial Giuseppe Fiorese, quadrangolare disputato a Pieve Tesino e che ha visto i Campioni d’Italia assieme alla Rappresentativa Trentina, l’Asd Maccan Prata (Serie B) e lo Sporting Altamarca (Serie C1). Un buon test per i ragazzi di David Marín che, nonostante i quattro giorni di ritiro in altura, hanno dimostrato a tratti brillantezza e lucidità. Ben otto i volti nuovi, tutti al loro esordio e prove di gruppo e di intesa che sembrano già funzionare.

Nel primo dei due match, la Luparense ha vinto agevolmente per 16-1 contro la Rappresentativa del Trentino: tre volte a segno Betão e Drago, doppiette per Jefferson, Ramon e Taborda, una rete per Honorio, Rafinha, Lara e José Revert Cortes; per gli avversari, rete della bandiera porta la firma di Zampiero.

In finale, la squadra di David Marín ha affrontato lo Sporting Altamarca, detentore del trofeo. Test molto più equilibrato e impegnativo: primo tempo bloccato a lunghi tratti e sbloccato solo in chiusura da un guizzo di Rafinha. La classe e la forza della Luparense è uscita alla distanza nel secondo tempo con le reti di Betão, doppio José Revert Cortes e ancora Rafinha, per il punteggio finale di 5-0.

Negli altri match, lo Sporting Altamarca Futsal ha battuto per 5-1 il Maccan Prata che a sua volta ha conquistato la finalina e dunque il terzo posto grazie al successo in rimonta per 6-2 sulla Rappresentativa Trentina.



Soddisfatto l’allenatore David Marín che, al netto di due test giocati al termine di quattro giorni impegnativi di ritiro, ha visto la giusta grinta, anche in amichevole, di chi è affamato e ha il tricolore cucito sul petto:

Bene giocare queste amichevoli per prendere ritmo di gioco, cercare di fare sempre partita, mantenendo il rispetto e la concentrazione anche contro avversari di minor qualità. Proseguiamo sul lavoro tattico, ma oggi posso dire che la squadra ha girato, c’è stata la giusta intensità e soprattutto contro lo Sporting Altamarca che ha dimostrato di difendere bene, è stato utile per noi perché ci è servito per far circolare più velocemente la palla. Fino ad adesso abbiamo lavorato soprattutto in fase difensiva, abbiamo fatto sessione tecniche specifiche per coordinarci dietro, ed è la cosa che più interessava a me. E devo dire che la difesa è andata bene anche perché nella partita più impegnativa Leofreddi non ha fatto una parata
Dopo la cena di gruppo i vincitori sono stati premiati dal sindaco di Pieve Tesino, Carola Gioseffi, che ha applaudito lo staff per l’ottima organizzazione e, dopo aver fatto i complimenti alla Luparense, ha invitato la società anche per l’anno prossimo:

Bisogna dare i meriti al vice-sindaco, Oscar Nervo, che ha seguito l’organizzazione ed è un appassionato di calcio tanto che non è potuto esser presente perché impegnato in una partita fuori casa. Complimenti ad Angelo Fiorese e Roberto Martini che sono sempre molto attivi per queste manifestazioni. Siamo molto contenti di aver ospitato la Luparense sia perché è un ottimo modo per far conoscere il nostro territorio, ma anche per avviare i nostri giovani a uno sport che sta sempre di più appassionando i piccoli e trova nuovi supporter. C’è impegno da parte dell’amministrazione comunale a continuare anche l’anno prossimo perché la Pro Loco ha già preso impegni con Sergio Santuari e con la nostra squadra calcio a 5. Ringrazio gli organizzatori per la bella manifestazione di oggi che è stata portata avanti nonostante il maltempo che di certo non ha aiutato
Soddisfatto seppur tanto stremato per questi giorni intensi di preparazione, Angelo Fiorese, cuore e anima di questo torneo dedicato a suo papà, appassionato viscerale di calcio a 5 che, guardando la bella riusciuta dell’evento, sorride:

Questo momento di sport ogni anno che passa diventa sempre più bello e importante. Quest’anno c’erano 120 bambini delle squadre giovanili, la mia idea è arrivare a più bambini e ospitare anche un quadrangolare femminile. Già da gennaio ci chiamano per partecipare e questo mi riempie di orgoglio. Devo molto a Roberto Martini, la mia spalla, se continuo ad andare avanti è perché c’è lui ma anche tutta la mia squadra, la mia famiglia che si spende per regalare una giornata in compagnia e di gioia. E’ una soddisfazione mia personale


Foto di copertina di Luca Marazzato





Commenta la notizia
0
Commenta