Feed Rss Twitter Facebook
Sei nuovo? Registrati Gratis!

Calcio a 5 Futsal Calcetto in un Click!

, Italy   

Nazionali 2019/2020
Regionali 2019/2020






Stampa l'articolo   Stampa l'articolo Invia l'articolo ad un amico  Invia queto articolo ad un amico

L'Italia fa poker con l'Ucraina e conquista la finale
30 August 2002

Ancora un successo per gli azzurri che si aggiudicano la semifinale per 4-2. Ancora una doppietta per Antonazzi. Sabato alle 16,30 la sfida decisiva contro la Russia A due anni di distanza dall’edizione brasiliana di Joao Pessoa del 2000, la Nazionale Italiana Universitaria di calcio a cinque tornerà a disputare la finale del Campionato Mondiale FISU che si conclude domani, sabato 31 agosto, in Ungheria. L’Italia del CT Nuccorini si è infatti aggiudicata questa sera a Nyiregyhaza per 4-2 la semifinale con l’Ucraina centrando così, in un colpo solo, il poker di vittorie consecutive nella manifestazione ed una piccola rivincita nei confronti degli ucraini nostri avversari nella semifinale dell’Europeo 2001 di Mosca (vinta ai rigori dai gialloblu di Lisenchuk). Così come contro la Spagna nei quarti di finale l’Italia andava al riposo in vantaggio per 2-0 e senza nessuna ammonizione a suo carico, particolare da non sottovalutare, vista la diffida di Franzoi, Foglia e Vicentini. Così come a Mosca l’Ucraina attendeva nella propria metà campo le iniziative avversarie pronta a colpire in contropiede. Ma erano gli azzurri, con Ippoliti al rientro dopo la squalifica, a sbloccare il risultato al 5° grazie ancora al bomber Antonazzi, sempre a segno in questo Mondiale Universitario, abile a girarsi a rete dalla classica posizione di pivot e battere con il destro Popov. L’Ucraina riusciva a rendersi pericolosa solo in un paio di occasioni con Koridze, il suo elemento di spicco, ma in entrambe le circostanze Angelini si faceva trovare pronto all’intervento. Il raddoppio giungeva a soli 5” dal termine a seguito della solita ubriacante iniziativa del funambolico Foglia che, dopo aver seminato avversari, serviva a Rodrigo Bertoni la più comoda palla del 2-0 con sui si andava al riposo. L’ombra dell’andamento del quarto di finale contro la Spagna incombeva però sugli azzurri che, complice ancora una volta un evidente calo fisico, subivano ad inizio ripresa il recupero dell’Ucraina in rete al 1° con Shaytanov pescato libero sul 2° palo sugli sviluppi di un contropiede, ed all 11° con Mashyanov dopo una concitata azione sottomisura. A 3’ dal termine uno splendido numero di capitan Franzoi (con pallonetto annesso all’avversario di turno) sugli sviluppi di un corner forniva a Vicentini (5 goal ed anch’egli a segno in ogni gara) il migliore degli assist per il nuovo prezioso vantaggio azzurro messo a rischio nei 2’ finali dalla mossa avversaria di scendere con il portiere avanzato, mossa ben ammortizzata dagli azzurri che a 5” dalla sirena trovavano addirittura la rete del 4-2 finale grazie ancora ad Antonazzi (7 reti e 3 doppiette all’attivo) bravo a rubare palla e segnare a porta vuota. Tra titolo universitario (già vinto dall’Italia nel 1990 a Parma) ed azzurri resta dunque solo la Russia (anch’essa finora sempre vittoriosa) che, grazie al 2-0 inflitto in semifinale ai padroni di casa dell’Ungheria, sarà l’avversaria di Franzoi & C. nella finale prevista ancora a Nyiregyhaza alle ore 16,30 di domani sabato 31 agosto. Questo il tabellino dell’incontro: ITALIA- UCRAINA 4-2 (p.t. 2-0) ITALIA: Angelini G., Grana, Franzoi, Busato, Rossa, Antonazzi, Vicentini A., Ippoliti, Foglia, Suarato, Bertoni R., Spanti. C.T.: Nuccorini UCRAINA: Popov, Kravchenko, Koridze, Mashyanov, Brunko, Melnikov, Shaytanov, Deynega, Sytin, Tkachenko, Sukhomlinov. C.T.: Lisenchuk ARBITRI: Paraty (Portogallo) e Kosmala (Polonia) MARCATORI: 5° Antonazzi, 19° 55” Bertoni R.; nel s.t. 1° Shaytanov, 11° Mashyanov, 17° Vicentini, 19° 55” Antonazzi FINALI (sabato 31 agosto) 3° e 4° posto ore 14,30 Nagykallo UNGHERIA-UCRAINA 1° e 2° posto ore 16,30 Nyiregyhaza RUSSIA-ITALIA ALBO D’ORO: 1984 Brasile, 1990 Italia, 1992 Spagna, 1994 Russia, 1996 Brasile, 1998 Ucraina, 2000 Brasile


[ Torna a 8° Mondiale Universitario 2002 | Indice sezioni ]